10 dic 2008

Report del 10 dicembre

Si tromba solo sull'Isola. Abbiamo scoperto che le effusioni omosessuali maschili in seconda serata in RAI non possono andare. Ne è stato detto di tutto di più, aggiungo solo che (pur essendo io uno di quelli a cui darebbe fastidio) evidentemente è più facile tagliuzzare un film da tre Oscar, un Leone d'Oro e diversi Golden Globe piuttosto che sbarrare la strada alle puttanelle in prima serata (e pomeriggio) della Ventura. Per dirne una.

Oggi interroghiamo... Il deputato leghista Salvini ha fatto un'interrogazione parlamentare perché il suo account Facebook è stato sospeso senza spiegazioni. E si vanta pure che forse aveva usato troppo il famoso social network durante un lungo intervento "di ostruzionismo" della Sinistra in una seduta. Cioè, giocherellava su Facebook durante la seduta in Parlamento, perché poverino si annoiava. Prenderà la pensione da parlamentare anche per questi atti eroici.

Ma un bel calcio in culo per noia? Perché si annoiavano, i piccini. Che avranno mai fatto di male quando hanno procurato 6000 euro di danni alla stazione ferroviaria di Avigliana, presso Torino. Così rispondono agli agenti. Così li giustificano alcuni genitori. Suvvia, che sarà mai, non hanno mica picchiato qualcuno. Questa della noia oramai è la giustificazione per eccellenza dei teppistelli della medio-alta borghesia cittadina, da quelli che distruggono le strutture pubbliche a quelli che bruciano barboni. (Ai deputati che giocherellano su Facebook in Parlamento, vedi sopra). Si potrebbe tenerli impegnati a calci nel sedere, mentre spazzano le strade tutte le mattine alle cinque.

Quelli che mastellano. Per due settimane consecutive, facendo zapping alla domenica, ho intravisto Mastella come inviato speciale della Ventura a "Quelli che... il Calcio". Il pluri-indagato dittatorino di Ceppaloni ha trovato lo sponsor per tornare alla grande nel giro che conta, e lo fa facendosi pagare (da noi) per intervenire nel contenitore domenicale che fu (ahimé) intelligente e garbato programma di sport e intrattenimento by Fabio Fazio, ed è stato trasformato dalla solita Supersimo in una martellante (mastellante?) vetrina di mignotte, volgarità assortite, pseudo-opinionisti del Kaiser. La domanda più ricorrente delle ultime puntate è stata: ma insomma avete trombato o no sull'Isola? Vedi punto uno.

Note positive. Linko Aldo Grasso per l'ennesima volta, in questo frangente perché riporta l'ultima esilarante fatica di Checco Zalone - vero astro nascente nel piatto panorama della comicità italiana. Umorismo maestoso. Ce ne fossero altri.

2 commenti:

guisito ha detto...

Ema caro, io ho risolto il problema: la tv non l'accendo più manco se mi mettono un coltello alla gola. Manco Ballarò e manco Anno zero. Al limite il tg della 14,20 dopo quello regionale sulla terza rete.
Le facce di Gasparri, Cicchitto e Bocchino a cui è stato demandato il compito di portavoce della nota masnada (e solo a loro, come se fossero i più intelligenti), mi fanno venire acidità di stomaco. Non pretendo che altri seguano il mio esempio, e tu fai bene a denunciare con il tuo stile graffiante e appropriato le vomitevoli vicende sbandierate da programmi tv che dovrebbero essere messi alla gogna. Io continuerò a leggerti, perché ti trovo in piena consonanza con il mio sentire e ti ringrazio.
Guisito

Ema ha detto...

e tu c'hai pure ragione gui'. Ma hai figli grandi che decidono da soli se vedere la TV e scelgono i programmi. Io penso a tutto quello che si ciberà mia figlia (perché nonostante tutti i miei sforzi se lo ciberà, direttamente e indirettamente tramite amiche di scuola) e mi viene la pelle d'oca...