24 nov 2010

Domanda

Leggevo stamattina che, nel libro-intervista del Papa freschissimo di stampa, tra gli altri temi si fanno alcune importanti precisazioni sull'omosessualità. Le sintetizzo:
  • E' definitivamente contro Natura. E ci posso stare, gli animali non s'inculano (pare).
  • Non vanno discriminati. Meno male, il passo successivo sarebbe isolarli per ripararsi dal contagio. (Ma alla fine 'sti froci sono malati o no? Aneliamo nuove rivelazioni!)
  • Decisamente non sono compatibili col ministero delle fede.
La dico meglio, con le Sue parole:
Non è conciliabile con il ministero sacerdotale, perché altrimenti anche il celibato come rinuncia non avrebbe alcun senso.
Poi ci spiega meglio:
Sarebbe un grande pericolo se il celibato divenisse motivo per avviare al sacerdozio persone che in ogni caso non desiderano sposarsi, perché‚ in fin dei conti anche il loro atteggiamento nei confronti di uomo e donna è in qualche modo alterato, ed in ogni caso non è in quell'ordine della creazione del quale abbiamo parlato.
Infine un severo monito:
Usare molta attenzione affinché il celibato dei preti non venga identificato con la tendenza all’omosessualità.

Mi viene da chiedermi una cosa cretina cretina per la quale, ne sono certo, già esistono millemilamilioni di valide risposte: ma se è vero che ogni ministro di Dio, per contratto con l'Altissimo, deve mortificare la propria sessualità - e parliamo di desiderio carnale, platonico, autoerotismo, pensieri impuri e tutto quel che segue. Se è vero questo, dico. Allora, che cazzo cambia se il desiderio soppresso era di natura omo, e non etero? Tanto deve da spari' l'istesso. O no?
In parte ci viene a conforto l'estratto delle parole del Papa: 'sti omosessuali non si vogliono sposare, ci dice, che senso ha imporgli il celibato.
A-ehm. Non so se il Pontefice ha seguito le battaglie sociali degli ultimi, diciamo, dieci anni (ma sono sicuro di sì, visto che interviene puntualmente in tutte) molte delle quali sono volte a parificare il diritto di matrimonio indipendentemente dall'orientamento sessuale. Dove glielo consentono, 'sti omo si sposano pure, pensi un po'. Elton John docet.
Oltre a questo spero che non stiamo identificando la rinuncia più grossa del celibato sacerdotale con l'istituto del matrimonio perché, anche se è una brutta parola, vada a chiedere ai suoi novizi se è più difficile rinunciare al sesso o ad una suocera.
Banalizzo, lo so, ma non troppo.

4 commenti:

Marco ha detto...

Invece gli animali s'inculano (o ci provano), per usare il tuo termine ^^
E' un gesto di dominazione, capita in diverse specie, tra cui, ad esempio, i leoni.

Cosa dire allora? La natura ha sense of humor? ;)

Ema ha detto...

Wow! mi stai forse dicendo che gli animali sono pure loro CONTRONATURA?!?

Il leone poi, simbolo di virilità... che guaio ragazzi. Però non discriminiamoli, anche dopo queste sconvolgenti rivelazioni.

guisito ha detto...

La Bibbia contiene sei ammonimenti agli omosessuali e 362 ammonimenti agli eterosessuali. Ciò non significa che Dio non ama gli eterosessuali. È solo che hanno bisogno di più controllo.
Lynn Lavner
Omosessuale. Persona alle cui spalle avviene sempre qualcosa.
Indro Montanelli
Guisito

Ema ha detto...

Illuminante, Guidi'... come sempre ;)