07 set 2009

Della Loggia non c'hai capito niente

...e mi sono pure tenuto.
Mi riferisco a questo autorevole commento sui fatti degli ultimi giorni, uscito sul Corriere di oggi. Citando testualmente la conclusione, l'eminente emerito sentenzia che vabbe' che il Cavaliere è un monellaccio, ma
Con la stessa sicurezza, pe rò, si può dubitare fortemente che rientri tra i compiti della libera stampa l’organizzazione di interminabili, feroci campa gne giornalistiche, non già per invocare - come sarebbe sa crosanto - che i reati even tualmente commessi dal presi dente del Consiglio siano per­seguiti (dal momento che nel suo libertinismo di reati non sembra esservi almeno finora traccia), ma per chiedere di fat to le sue dimissioni, adducen do che egli sarebbe comun que, per il suo stile di vita, «inadatto» a ricoprire la carica che ricopre. In una democra zia, fino a prova contraria, de cidere se qualunque persona è adatta o inadatta a guidare il governo, non è compito dei giornali: è compito degli elettori e soltanto degli elettori. Anche se la loro decisione può non piacere.
E pure tu non c'hai capito, diciamo, una mazza. O non vuoi capire. Perché pure tu ti dimentichi che il monellaccio si è venduto le candidature alle escort, cioè alle mignotte, in cambio non già (o non solo) di denaro, ma di prestazioni sessuali. E dai che ti soffermi sull'importanza del gradimento degli elettori, come se qualcuno davvero lo mettesse in dubbio. Berlusconi viola la legge, l'ha sempre violata e continuerà a farlo. I fatti sono davanti a tutti eppure ogni giorno spuntano ernesti galli della loggia a ribadirci che i giornalisti sbagliano ad additarlo come uno che occupa indebitamente e indegnamente la sua carica.
Ma va', va'...

4 commenti:

Ema ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ema ha detto...

e sarà che l'argomento mi infervora parecchio, ma non posso che apprezzare il fatto che, a mezza giornata di distanza da me, D'Avanzo si rivolga a Della Loggia proprio in merito al fondo che cito in questo post, esprimendo perplessità simili alle mie.

guisito ha detto...

L'emerito Della Loggia fa finta di non sapere (o si è rincoglionito) che i comportamenti del Capo del governo potrebbero renderlo ricattabile da parte di escort ed approfittatori di contorno e che il priapo scopatore sarebbe costretto a sottostare ai ricatti pagando prezzi con la pelle degli Italiani. Certo ci vuole una mente eccelsa per arrivare a tali conclusioni e che evidentemente l'illustre Ernestino non ha.

Gianrico ha detto...

quando ho letto il pezzo l'altro giorno pensavo di farci un commento sul bloggolo ma poi ho pensato che non ne valeva la pena, della loggia e il corriere stan dimostrando "ampiamente" la loro linea, persino sulla morte di Mike ieri si insinuava non troppo velatamente, che era stato lui ad andarsene da mediaset sbattendo pure la porta, mentre il mondo sa che lo han cacciato a calci nel sedere. Quindi non mi meraviglia affatto che della loggia dica quel che dice. Fa tutto perfettamente parte di un certo tipo di logica.