10 ott 2008

Progressi Verbali

Dunque, dovete sapere che la piccola criminale parla. Insomma, ha detto "mamma". E dice anche un'altra cosa che potrebbe/dovrebbe essere "acqua" ma suona come "cacca". Ma non siamo pignoli.
Il fatto è che la signorina, figlia di cotanto padre e come poteva essere altrimenti, dimostra anche un non comune senso dell'umorismo. Insomma l'altra sera le stavamo per fare il bagnetto, lei guarda il livello dell'acqua che sale nella vaschetta e come suo recente uso, dichiara: "ca-cca". Al che io e la madre ci guardiamo, sorridiamo, e poi con decisione ci dedichiamo all'alfabetizzazione della giovane sgrammaticata: "A-cqua!". Lei ride e ribadisce: "Ca-cca!". Noi parimenti ridiamo, ma la pazienza ci è alleata e replichiamo con vigore: "A-cqua amore, a-cqua". Lei ancora ilare risponde a tono: "Ca-cca!". A quel punto può darsi che dalla voce del papà traspaia un pochino di esasperazione perché al mio successivo e più marcato "A-CQUA!" la piccola tace. Ci guarda, stavolta seria, con quegli occhi blu, e sembra perplessa. Secondi dopo, stavolta con un fil di voce e più che altro tra sé e sé: "ca...cca?".
Ma il massimo l'ha raggiunto stamattina. Dovete di nuovo sapere che il papà, per quanto sia universalmente riconosciuto come persona molto paziente e molto pacata, sta un tantinello rosicando che questa da tre giorni dice "mamma" ma di "papà" nemmeno l'ombra. Così, casualmente, ogni tanto me la prendo da parte e la bombardo delle sillabe adatte all'uopo. Stamattina in bagno mi sono messo di tigna, io in piedi e lei seduta sul fasciatoio (lungo ormai la metà di lei): "Pa-pà!".
E lei: "Mbamba!". Rido, e insisto: "Papà!". Lei ride di rimando: "Mbamba!". Un po' più serio: "Papà!". Lei più chiara: "Mamma!". Mi arrivano le risate cattive della suddetta mamma. Le faccio un sorriso che sembra una ghigliottina e ripeto per l'ultima volta: "PAPA'!". Ele sgambetta, e chiama la mamma.
Mormorando parole impronunciabili di fronte ad una bimba, me ne vado al lavoro.

8 commenti:

Gianrico ha detto...

ono cascato dalla sedia dal ridere ahahahah... persona pacata???? tu???? muahahahahahahahah cacca? muahahah

sìsì rideremo tra 14 anni sìsì quanto un truzzarello qualsiasi verrà a reclamare la tua puffetta per una serata da sballo ahaha sìsì già mi ti immagino mentre estrai la tua spada castando malefici di ogni tipo sul povero malcapitato e tua moglie che corre urlando no amore non prendere il sentiero oscuroooo

Ema ha detto...

ahimé gianri... io tra 14 anni mi vedo chiuso in casa a lavare i piatti mentre madre e figlia vanno in discoteca a divertirsi -_- altro che spada... Svelto e sturalavandini!

Alfiere ha detto...

Veramente anche io, se fossi in una vasca che si riempie lentamente d'acqua, non sapendo nuotare direi.. CA-CCA

serena ha detto...

Pensa quando dirà anche "nonna" e ancora non saprà pronunciare la "P"...
Originale la fascia per capelli, comunque...

Ema ha detto...

v vgc cc sssx brfyasa<
(questo era il commento di ele, di suo pugno)
Da parte mia ho cambiato tattica e cominciato a buttargliela in caciara: quando dice Mamma rispondo "Chi, Mimma?". Nell'improbabile caso che inizi a dire "Nonna" la porterò a nanna... e via dicendo. Magari parlerà correttamente un po' più tardi ma con maggior EQUITA'...

guisito ha detto...

Ema, ci sono gli estremi per toglierti la patria potestà. Te ne approfitti perché la piccola non sa ancora comporre il numero del Telefono Azzurro, eh? Tu aspetta un altro poco e vedrai che te le farà pagare tutte. Guarda che a quell'età, è vero che non sanno né parlare e né telefonare, ma sanno legarsela al dito. Stai attento! :-)

Gianrico ha detto...

se continui così finisce che casterà Unto appena ti avvicini per vendicarsi per la presa per il kiulo

Carla ha detto...

Vedrai quanto si incazzerà quando non dirai tu correttamente le parole che lei pronuncerà a suo modo......
E poi pensa quando comincerà la fase dei perchè..... lì potrai esprimere tutta la tua capcità verbale! ;-)