31 lug 2008

Il Cavaliere Oscuro

Avevo scritto pagine e pagine sulla filosofia, la psicoanalisi, le interpretazioni, il simbolismo e il concetto di Eroe, con dovizia di link e particolari. Per qualche oscura ragione semplicemente selezionando il testo per cambiare il font ho perso tutto quanto senza ritorno. Fanculo, andatevelo a vedere perché merita davvero. Punto.

4 commenti:

guisito ha detto...

E dove potremmo andarcelo a vedere?

alianorah ha detto...

@Guisito: penso che Ema parlasse del film, Il cavaliere oscuro.
@Ema: questo post mi piace perché è scritto con caratteri visibili :-)

Ema ha detto...

Alia, tu c'hai pure ragione, come già mi fece notare Guisito. Il fatto è che a seconda di dove (su quale pc) lo scrivo mi appare in un modo piuttosto che in un altro! per non saper né leggere né scrivere lo metto in piccolo per non occupare troppa pagina, ma se non erro il font si può ingrandire a piacimento del lettore.
Guido caro: è un film. "Batman - Il cavaliere oscuro". Fossi in te lo andrei a vedere anche se non ti piace il genere, se avessi salvato l'intervento originale ti avrei detto che c'è una profonda metafora del "ruolo" che ognuno di noi si assegna nella propria vita, di come la maschera simboleggia questo ruolo, di come per qualcuno (il Joker) la maschera è l'unico modo di essere sé stessi e compagnia bella. Purtroppo così non fu... E quindi niente introspezione. Amen.

serena ha detto...

Uff... sono dovuta risalire a questo vecchio post per dire: vero, bello, è piaciuto anche a me.