15 nov 2008

"Papà!" - Burp...

Proprio due parole.
Insomma, è successo ieri. In camera da letto. Lei provava a gattonare sul lettone (ancora ha qualche difficoltà) e io facevo il tifo. La mamma era in bagno. A un certo punto Ele alza la testa e mi guarda; io: "Dimmi tesoro, di' tutto a papà" (finalmente in questi mesi ho capito perché i neo-genitori cominciano a parlare in terza persona come Yoda, o come due cretini). E lei sorride: "Pa-pà...". Io c'ho un attimo di scompensi interni vari, finora così bene non l'ha mai detto. "Com'è che hai detto scusa?" ribatto con la voce più alta di qualche decibel del normale. E lei ribadisce! "Pa..." e vomita sul piumone.
Ora, non che disavvanture simili non siano capitate anche a me in tempi non sospetti - la mia dolce metà, e fors'anche Serena, si ricorderanno un mio memorabile exploit sul piumoncino della loro stanza per tentare di fare colpo sulla suddetta metà; tuttavia una serie di teorie su cosa potrebbe aver tentato di comunicarmi la mia superfiglia le ho messe a punto. Nessuna di esse è granché lusinghiera. Ma la realtà è che non digerisce lo yogurt...

4 commenti:

Gianrico ha detto...

eh son bei momenti quelli in cui ti domandi se sia allergica a te e non ti digerisca o se si è talmente emozionata da vomitare nel dire quella parolina...

serena ha detto...

ricordo, ricordo...

Intanto comincia a prepararti per la venuta della zia, che non voglio storie di yogurt domani eh? :-)

Ema ha detto...

Serena: portati un vestito sacrificabile...

guisito ha detto...

Voleva dire: "pa... pa... passami un sacchetto che sto per vomitare quella schifezza di pappamolla che mi avete fatto ingurgitare" ma non ce l'ha fatta sia per i suoi limitati mezzi espressivi (alla sua età!), sia perché il rigurgito è sopraggiunto proditoriamente!